Coronavirus, ecco cosa succederà in TV. Meglio o peggio per gli italiani?

Tutta l'Italia è immobilizzata. L'emergenza del Coronavirus colpisce ogni area e ogni contesto della vita quotidiana. Può sembrare un'intuizione banale, ma quando ci pensi, non è affatto così. Per gli italiani che trascorrono la maggior parte del loro tempo a casa, il tempo potrebbe non passare. Questo perché la situazione che anche l'Italia sta affrontando confonde ogni aspetto della nostra vita, distorcendo ritmi e abitudini. Ogni cittadino, indipendentemente dall'area in cui vive, è chiamato ad assumere un comportamento responsabile. È proprio per questo motivo che Mediaset ha pensato a una nuova programmazione.

Con un comunicato stampa ufficiale, oggi Mediaset ha voluto informare tutti: "Per ampliare l'offerta alle famiglie italiane costrette a casa, domani 1 marzo 2020 Italia 1 rivoluzionerà la programmazione diurna con un programma di alta qualità". Cartoni animati dedicati ai bambini, fino alle 8.30, per seguire i documentari Planet Earth 2 – Wonders of nature. Alle 9.30 andrà invece in onda Flash, per un totale di tre episodi e ovviamente Studio Open e Studiosport non mancheranno. A 14 anni rimangono i Simpson senza tempo, e poi ci lanciamo nelle avventure di The Big Bang Theory. (Continua dopo la foto).

L'orario pomeridiano è forse il passo più difficile da affrontare, anche perché è necessario soddisfare i gusti e le esigenze di tutte le età. Dalle 16:00 ci sarà un film al giorno in onda, adatto a tutta la famiglia, tra cui: Biancaneve e il cacciatore, La bella e la bestia, Paddington, Il gatto con gli stivali, Il piccolo principe, Tarzan, Shrek, tutta la saga. La programmazione rimane invariata dalle 18:00 in poi, ma come abbiamo appreso, la TV sarà un valido mezzo di distrazione. Come ben sappiamo, Mediaset trasmette il primo spot che mira a contenere l'infezione da coronavirus. (Continua dopo le foto).

Un semplice messaggio: "L'emergenza del Coronavirus è una cosa molto seria, in tutta Italia" recita il punto che insiste comprensibilmente sull'importanza di adottare tali comportamenti in tutte le aree d'Italia. Queste sono regole che si applicano a tutti, compresi quelli che vivono al di fuori della cosiddetta zona rossa: rispettiamo quattro comportamenti indispensabili: teniamoci a distanza di sicurezza gli uni dagli altri. Evitiamo anche il contatto fisico in merito. Non frequentiamo aree affollate. Laviamoci spesso le mani. Facciamolo tutto. Per la nostra salute. " (Continua dopo le foto).

Lo spot è andato in onda per la prima volta e non a caso, durante un episodio di C'mail per te il 7 marzo. È noto quanto lo spettacolo sia seguito dal pubblico italiano. Con una quota che spesso supera il 30% e anche più di 6 milioni di spettatori per un episodio, C'mail Per Te ha permesso di fare in modo che lo spot raggiungesse i numerosi utenti, quindi i numeri del programma hanno funzionato come il miglior veicolo per raggiungere un numero importante di spettatori. La nuova programmazione di Mediaset segue la stessa linea, ovvero mostrarsi vicini e sensibili a una situazione di emergenza e di disagio che colpisce ognuno di noi.

Coronavirus, la testimonianza: "Ero in terapia intensiva, non scherzare su di esso"

L'articolo di Coronavirus , ecco cosa succederà in TV. Meglio o peggio per gli italiani? viene dalla rivista Caffeina .

(Fonte: Articolo originale su Caffeina Magazine)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.