Coronavirus: Luigi e Severa, sposati da oltre 60 anni, morirono lo stesso giorno

Sfortunatamente, l'epidemia di coronavirus continua a raccogliere vittime nel nostro territorio. In Italia finora sono morte 827 persone, mentre il numero totale di persone infette ha quasi raggiunto i 12.500. Tra le molte persone che hanno perso la vita, spicca una storia davvero commovente che sta viaggiando in tutto il mondo. In effetti, si parla anche di siti argentini. Sono marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, deceduti a poche ore l'uno dall'altro.

Si chiamava Luigi Carrara e aveva 86 anni, mentre lei Severa Belotti aveva 82 anni. Gli ultimi otto giorni della loro vita vissero con il coronavirus, rinchiusi per forza di cose nella loro casa situata ad Albino, un comune in provincia di Bergamo. E il "Corriere della Sera" ha voluto raccontare ulteriori dettagli intervistando il figlio della coppia, Luca, che purtroppo non è stato in grado di vederli per non rischiare di essere infettato. (Continua dopo la foto)

L'uomo iniziò così: “Ed è vero che erano anziani, ma stavano bene, mio ​​padre alla sua età non sapeva cosa fosse il dottore. La verità è che questa non è un'influenza banale, questa è un'influenza della Madonna e se finisci in ospedale, esci vivo o esci morto ”. E ciò che non poteva accettare era la distanza da loro: "I tuoi cari rimangono soli e non puoi nemmeno salutarli, abbracciarli, cercare di portare un po 'di conforto, forse anche con una bugia dicendo che andrà tutto bene" (Continua dopo la foto)

Per una settimana hanno avuto la febbre a 39 anni e poi sono stati trasportati in ospedale: “C'è un disastro, non sanno più dove mettere i pazienti, probabilmente i medici stanno facendo una selezione e hanno lasciato andare i più grandi. Ma d'altra parte cosa possono fare? "Aggiunto Luca. Il figlio di Luigi e Severa ha invitato tutti gli italiani a non prendere alla leggera questo virus e ad attenersi scrupolosamente a tutte le raccomandazioni del governo. (Continua dopo la foto)

Queste sono le sue conclusioni: “Mio padre aveva 86 anni, era anziano, ma non aveva patologie. Le persone devono capire che devono rimanere a casa, perché va bene che continuano a dire che le vittime sono vecchie, ma poi quando succede ai tuoi genitori è davvero difficile. Non li ho più visti, i corpi sono stati portati al cimitero e sappiamo che li cremeranno in pochi giorni, perché ci sono troppi morti ”.

"Ha coronavirus, programma sospeso." Il Covid-19 arriva nello staff di Detto Fatto

L'articolo del Coronavirus : Luigi e Severa, sposati da oltre 60 anni, morti lo stesso giorno, provengono dalla rivista Caffeina .

(Fonte: Articolo originale su Caffeina Magazine)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.