Il tempo, il maltempo non rinuncia all’Italia: arrivano brutte notizie

Dopo il lungo anticipo primaverile delle ultime settimane, che ha visto alternarsi disturbi e aria fredda, ora è il momento di capire meglio le condizioni meteorologiche che accompagneranno la nostra settimana. Grazie alla rimozione dell'alta pressione dall'Italia e al ritorno alle intemperie, a cui si aggiunge una moderata circolazione ciclonica che sta causando, soprattutto nelle regioni meridionali, docce, temporali e nevicate anche sulle aree appenniniche del sud. nel resto dell'Italia, tuttavia, gli spiriti iniziano a calmarsi.

Finalmente una fase di decisivo miglioramento sull'Italia. I nostri cieli saranno presto chiari e i giorni più caldi. Come si può imparare da Il Meteo: “Sotto la minaccia del maltempo, le regioni meridionali estreme continueranno ad essere, in particolare la Puglia centro-meridionale, la maggior parte della Calabria e il settore più settentrionale della Sicilia. Su queste aree, i fenomeni possono anche essere molto intensi a volte con docce localmente con uno sfondo di temporale accompagnato da possibili grandinate. È anche possibile nevicare sulle colline sopra i 1100-1200 metri, anche a quote più basse sul versante adriatico. Altre piogge deboli sono attese anche in alcune parti della Basilicata. Tuttavia, il quadro meteorologico si muoverà verso un miglioramento graduale e lento, specialmente dalla sera e durante la notte successiva ". (Continua dopo la foto).

Quindi più stabile e soleggiato, senza dimenticare, tuttavia, le nuvole che si alzano nel Nord Ovest, ma solo verso la fine della giornata. Le temperature miglioreranno, raggiungendo livelli più normali per la stagione in corso. In effetti, un ritorno dell'alta pressione sembra essere pronto per ripristinare le condizioni tipicamente primaverili, segnando un picco di calore anormale entro la metà del mese. L'inizio della prossima settimana, a quanto pare, sarà baciato dal sole, specialmente durante i giorni di martedì 10 e mercoledì 11. E di nuovo, le temperature aumenteranno tra giovedì 12 e venerdì 13, con punte anche superiori a 21/22 ° C soprattutto nelle regioni tirreniche centro-meridionali, in Sardegna e nella parte più occidentale del nord. (Continua dopo le foto).

La notizia è eccellente e sembra che continueranno. In effetti, sembra che le mappe meteorologiche stagionali stiano confermando l'arrivo di una stagione molto calda, a volte con ragioni da record per determinate cause come il ritorno della "Nina", il minimo solare e l'aumento generale della temperatura terrestre , cioè riscaldamento globale. Sempre da Il Meteo apprendiamo che: “Le prime masse di aria calda di origine desertica arriveranno sulla nostra penisola dopo la seconda decade di maggio. In effetti, prevediamo una partenza estiva prematura soprattutto nelle regioni dell'Italia peninsulare e sulle isole (Sardegna e Sicilia). La colonna di mercurio potrebbe attraversare anche 30 ° C con punte di 31 ° C-32 ° C. Il calore continuerà a giugno con un lento ma progressivo aumento della temperatura fino a 34 ° C-35 ° C non solo al sud, ma anche nel centro-nord ". Ma prima ci aspettano ancora alcune sorprese. (Continua dopo le foto).

In sintesi si può dire che la settimana verrà inaugurata con un lunedì ancora incerto, caratterizzato da cieli nuvolosi che, in alcune regioni italiane, come l'area nord-occidentale fino all'alta Toscana, i settori tirrenici del Centro, nonché la Sardegna e ad ovest della Sicilia, non mancheranno piogge sparse e temperature ancora inferiori alla media stagionale. Tuttavia, la situazione generale si trasformerà quindi in un graduale miglioramento, quindi prepariamoci immediatamente ad accogliere temperature più miti e giornate di sole. Questo fino al fine settimana, perché sembra che il prossimo sabato e domenica saranno previsti alcuni colpi di scena, che porteranno alla riapertura degli ombrelli.

"Amore assoluto". Cecilia e Ignazio, il momento è speciale e la dedizione sta esplodendo in rete

L'articolo Meteo, il maltempo non rinuncia all'Italia: cattive notizie provenienti dalla rivista Caffeina .

(Fonte: Articolo originale su Caffeina Magazine)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.