“Mamma, posso morire?” Elena Santarelli, di fronte a Mara Venier, il ricordo dei giorni strazianti del suo bambino malato

Elena Santarelli rivela uno sfondo delle difficili giornate di suo figlio. Lo ha fatto domenica In, davanti ai microfoni di Mara Venier. Elena Santarelli, che nei giorni scorsi ha presentato un libro sulla malattia del piccolo Giacomo, ha ripercorso le fasi della battaglia contro il cancro al cervello che ha coinvolto il bambino.

"Era il 6 dicembre, quando Giacomo è stato operato – continua – Un'operazione di 14 ore … Nei 5 giorni precedenti non ho mangiato. Poi ho preso alcune gocce di tranquillante, non mi vergogno di dirlo" Il ricordo è forte, ancora molto vivido: "Non sapevo se lo avrei visto di nuovo e se sarebbe uscito vivo dalla sala operatoria …" Nella sala d'attesa – racconta Santarelli -, prima di entrare in sala operatoria stanza, Giacomo mi ha tirato giù per il braccio: "Posso morire?" "No, durerà un'ora …" ho risposto. Dopo alcuni mesi mi ha detto: 'Sapevo che avevi paura. Ti ho visto, il tuo le mani tremavano "". Continua dopo la foto

Una storia rozza che ha commosso Mara Venier ma vera, onesta, come quella dei bambini. "A loro non manca il linguaggio del corpo", dice la showgirl che poi ha confermato ciò che ha detto pochi giorni fa: "Ho avuto un collasso dopo il recupero di Giacomo, è vero". Elena Santarelli è legata dal 2006 all'ex calciatore Bernardo Corradi, che ha sposato il 2 giugno 2014 e con cui ha avuto due figli, Giacomo, nato nel 2009 e Greta Lucia, nato nel 2016. Continua dopo l'immagine

Nella sua meravigliosa famiglia, qualcosa è sfortunatamente cambiato nel 2017. Arriva una notizia drammatica: Giacomo soffre di una grave malattia, quindi di un cancro. Questo dramma ha sconvolto la vita di Elena Santarelli, che ha portato avanti la battaglia con molta discrezione, ma ha trapelato alcune informazioni sui social media e durante le interviste per i programmi televisivi. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
Poi a maggio 2019 è arrivata la buona notizia: il recupero di Giacomo, che è arrivato dopo un lungo periodo di sofferenza. Per raccontare la storia, Elena Santarelli ha scritto un libro intitolato "A Mom know it", i cui proventi sono destinati al Progetto Heal, l'organizzazione no profit che si occupa delle famiglie di bambini affetti da tumore al cervello.

Potresti essere interessato: "Lasciami in pace!" Laura Torrisi esplode, infuria da anni: basta

L'articolo "Mamma, posso morire?" Elena Santarelli, di fronte a Mara Venier, il ricordo dei giorni strazianti del suo bambino malato proviene dalla rivista Caffeina .

(Fonte: Articolo originale su Caffeina Magazine)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.