“Situazione grave”. Coronavirus, Paolo Ciavarro si imbatte nel confessionale e scoppia in lacrime

L'emergenza del Coronavirus è arrivata anche all'interno della casa del Grande Fratello. Nelle ultime ore, Paolo Ciavarro è tornato sull'argomento mostrandosi decisamente preoccupato. Paolo disse anche che andava dal confessionale per fare una richiesta al Grande Fratello o per riferire a Giorgi di non fare alcun gesto sconsiderato. Ma vediamo nel dettaglio cosa è successo.

“La situazione è davvero seria. Oggi era il compleanno di mio fratello e certamente non stava cenando con mia madre. Vive fuori Roma, ed è così per tutte le famiglie ", ha detto Gieffino in un momento di fiducia con Zequila. Inoltre, Paolo rivela il contenuto della sua richiesta al Grande Fratello:" Da quando avevo chiesto alla produzione di contattare mia madre per avere lei se ne va e compaiono nuovi vestiti. In queste ore sono andato dal confessionale per chiedere a mia madre di non fare cose stupide e di restare a casa. " Continua dopo la foto

Una volta che Paolo fu lasciato solo, scoppiò in un lungo pianto. Piangi che molti, sui principali social network, abbiano interpretato come uno sbocco dall'affittuario del Grande Fratello Vip per l'intera situazione di Coronovirus. Sarà così? A rendere più difficile rimanere a casa è anche la mancanza di Incorvaia, che durante l'ultimo episodio del reality show, ha inviato un messaggio d'amore al gieffino per cercare di migliorare il suo umore. Continua dopo la foto

Il primo caso di una persona affetta da Covid-19 può essere fatto risalire al 17 novembre, secondo i rapporti della stampa che fanno riferimento a dati del governo cinese non pubblicati. Il South China Morning Post ha riferito che le autorità cinesi avevano identificato almeno 226 persone che avevano contratto il virus lo scorso anno e che erano sotto controllo medico, secondo il Guardian. Il primo in assoluto risale al 17 novembre. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
I dati riportati dalle Poste, che il Guardian afferma di non essere stato in grado di verificare, parlano di un 55enne della provincia di Hubei come il primo caso. Un aumento di 1-5 casi al giorno è stato osservato nel mese successivo. Al 20 dicembre c'erano 60 casi confermati.
Il governo cinese ha riferito all'OMS che il primo caso confermato era stato diagnosticato l'8 dicembre. Le autorità cinesi hanno parlato per la prima volta di una possibile trasmissione tra umani il 21 gennaio.

Potresti essere interessato a: Coronavirus: Brescia, 38 anni, è morto. È la vittima più giovane in Italia

L'articolo "Situazione grave". Coronavirus, Paolo Ciavarro corre nel confessionale e scoppia a piangere viene dalla rivista Caffeina .

(Fonte: Articolo originale su Caffeina Magazine)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.