La bufala del raduno di Hitler che ricorda il movimento a 5 stelle

Un curioso testo circola associato con Adolf Hitler e, a sua volta, con il movimento a 5 stelle:

Non siamo una festa, le feste sono morte!
Siamo un nuovo movimento
che non hanno ancora capito.
Ci chiamano comunisti, socialisti, sindacalisti,
ma noi non siamo niente di tutto questo.
Hanno proposto alleanze ma non ci uniremo a nessuno.
Sono già morti.
E vogliamo vederli nella tomba.
Siamo diversi, siamo un movimento inarrestabile.
Noi siamo la gente.
Noi siamo i cittadini

[Adolf Hitler, rapporto elettorale, 1932]

Questo testo è in circolazione dal 2013 e in vista delle elezioni italiane, non prima. Un tale intervento sarebbe importante e dovrebbe essere insegnato nelle scuole per riferimento futuro, se fosse del tutto vero.

Puoi formulare teorie, stabilire connessioni logiche / illogiche o ricostruzioni di qualsiasi tipo per affermare che è probabile o no (e coloro che vogliono che sia vero lo faranno a tutti i costi), ma in effetti è possibile trovare quello di Adolf Hitler discorsi durante la campagna elettorale del 1932 ( PDF ) e in nessun testo o video viene mostrato il falso testo che circola online dal 2013 con evidente intento.

Modifica: come volevi dimostrare, arriva qualcuno che afferma che è probabile o che le frasi citate nella citazione sono state effettivamente fatte da Hitler. Tutto parte da questo video:

Ecco il testo in inglese:

Amici tedeschi!
C'è una consapevolezza e una crescita nella nostra nazione: una crescita che dimostra oggi che le persone sono consapevoli che questa elezione è più in gioco della semplice decisione di una nuova coalizione: sì, anche più della scelta di una nuova leadership. La scelta che ci attende oggi è tra sicurezza e rovesciamento: le due possibili direzioni per la Germania. Una di queste direzioni ha prevalso per 60 a 70 anni e ha mostrato ciò che non può fare. E ha ripreso la ricostruzione immaginata secondo linee internazionali, sia attuata dalla bougeoisie che dai partiti marxisti. Mentre l'altro si è deliberatamente concentrato sulle risorse dentro di noi in una Germania unita nel vero senso della parola, senza classi, strati o differenze religiose.

Per 13 anni questa Germania ha governato. Conosco la propaganda elettorale di questa Germania con le sue azioni e le sue conquiste. Come combattere contro il singolo tedesco: gli agricoltori, i lavoratori, la classe media, sì l'intera comunità economica? Invece di limitare l'intera propaganda elettorale alle ultime sei settimane, per le quali affermano che i socialisti nazionali sono responsabili.

Ma come è possibile? Non ci piaceva la parola “aspetta”. Ma è stato chiamato dal presidente del Reich: sì, dai socialdemocratici, il partito centrale, che lo selezionano. Quindi, come dovremmo essere responsabili? Anche se fosse così, accetterei prontamente la responsabilità per queste sei settimane. Ma questo signore dovrebbe essere in grado di accettare la responsabilità degli ultimi 13 anni! Ora hanno cercato di farlo durare. Per 13 anni sono stati sia economicamente che politicamente ciò che sono in grado di raggiungere. Una nazione distrutta economicamente Possono contorcersi come vogliono, ma ne sono responsabili! E doveva succedere così!

Qualcuno crede davvero che una nazione possa realizzare progressi globali quando la sua vita politica è tornata da conflitti interni come quella della Germania? Ho visto, ad esempio, le proposte elettorali qui poche ore fa: 34 partiti! La classe operaia, la propria festa. E di sicuro non uno, sarebbero pochi; deve essere tre o quattro. La borghesia, che è molto più intelligente, ha bisogno di ancora più partiti. La classe media deve avere i propri partiti, i propri partiti, il proprio partito e, per essere sicuri, anche tre o quattro. E i signori proprietari di casa devono, nel loro particolare modo politico interessante, esprimere la loro visione del mondo attraverso un partito. E i signori naturalmente non possono essere lasciati indietro. E i cattolici hanno anche il loro partito, i protestanti a festa, i bavaresi a festa, i Turingeri la loro festa, e i Wurtemberger hanno ancora una festa in più, e così via: 34 in un solo paese!

E in questo momento in cui i più grandi compiti ci stanno davanti, ciò può essere risolto solo se l'intero filone della nazione è messo insieme. I nostri avversari chiamano nazionalsocialisti, e soprattutto io, persone intolleranti e incompatibili, sostenendo che non vogliamo aiutare. E un politico si è ulteriormente acuito affermando che i nazionalsocialisti non sono proprio tedeschi, poiché si rifiutano di lavorare con altri partiti. Quindi è tipicamente tedesco possedere 30 parti? Ho imparato una cosa: i signori hanno perfettamente ragione: siamo intolleranti! Ho fissato un obiettivo davanti a me: vale a dire, cacciare le 30 parti fuori dalla Germania!

Mi confondevano sempre con un borghese o con un politico marxista; oggi è Spd, domani Uspd, il giorno successivo Kpd e poi un sindacalista; o oggi al Partito nazionale tedesco, e poi al partito economico. Ci confondono sempre con se stessi. Abbiamo un obiettivo davanti a noi: fanaticamente, spietatamente, spingere tutti questi nella tomba! Ho visto questo borghese mentalmente applicato alla valutazione del nostro movimento. Solo pochi mesi fa ho incontrato un Reichminister dell'Interno che mi ha detto di sciogliere tutte queste persone. A loro piaccio, e io e il movimento nazionalsocialista non ci saremo più: una semplice formula.

Questo è come pensano! Non riconoscono ancora che qui si tratti di un partito parlamentare politico completamente diverso dal solo al borghese, politico che non può essere sciolto e i cui membri sono semplicemente ulteriormente rafforzati dalla pressione. tornare indietro. C'è un politico borghese che dice: “Ora mi ritirerò dai nazionalsocialisti perché mi sono rotto: poi tornerò da dove ho iniziato;” e poi tutte le persone che si erano radunate per me torneranno di nuovo.

È così che pensano, perché semplicemente non riescono a capire che questo movimento è tenuto insieme da qualcosa che non può essere distrutto. C'erano 30 persone che nacquero lì; e dopo che le parti saranno morte, le persone rimarranno comunque E non vogliamo essere un lavoro, una lezione, una religione o una terra, ma vogliamo sapere come educare il popolo tedesco che è al di sopra di tutto, non c'è vita senza potere di giustizia, nessun potere senza forza ; che tutta la forza deve provenire dalla nostra stessa gente.

Alcuni elementi sono interpretabili, come:

  • “Ci chiamano comunisti, socialisti, sindacalisti” (anche se dice ” Mi stanno confondendo con un borghese o con un politico marxista; oggi ha spd, domani nel partito nazionale tedesco e poi il partito economico. Confondono sempre noi con se stessi. “);
  • “Ci sono state proposte alleanze ma non ci uniremo a nessuno” (anche se dice ” E questa volta è quando i più grandi compiti ci stanno di fronte, che possono essere risolti solo se l'intera forza della nazione viene messa insieme. I nostri avversari chiamano I nazionalsocialisti, e soprattutto io, le persone intolleranti e incompatibili, sostenendo che non vogliamo aiutare. E un politico si è ulteriormente acuito dicendo che i nazionalsocialisti non sono proprio tedeschi, dal momento che si rifiutano di lavorare con altri partiti. “);
  • “Siamo diversi, siamo un movimento inarrestabile. Siamo il popolo” (” È così che pensano, perché semplicemente non riescono a capire che questo movimento è tenuto insieme da qualcosa che non può essere distrutto. C'erano 30 persone nate, c'era un Popolo tedesco “);
  • “E vogliamo vederli nella tomba” (“Abbiamo fatto un obiettivo davanti a noi: fanaticamente, spietatamente, spingere tutti questi nella tomba!”)

Da nessuna parte leggiamo:

  • “Non siamo una festa”;
  • “Le parti sono morte”;
  • “Sono già morti”;
  • “Siamo i cittadini”.

Un'operazione di ” copia incolla il sistema aggiunge interpreti ” che non va affatto bene e il testo diffuso in realtà rimane un falso progettato ad arte per attaccare un partito politico italiano.

Non solo, ricordiamo che il testo mostrato nel video è in inglese e non in tedesco (mentre cercavo di trovare il documento tratto da un corso universitario a Vienna sui testi e documenti della storia del nazionalsocialismo).

Per quanto riguarda il testo citato come eventuale fonte da alcuni , ” Discorsi di combattimento e di vittoria. Le parole di Führer durante la guerra “, ecco l' indice :

Una delle recensioni di Amazon con l'indice fotografato. Inizia dal 1940, non dal 1932.

L'articolo La bufala della commedia di Hitler che ricorda il movimento a 5 stelle proviene dal blog di David Puente .

(Fonte: Articolo originale sul Blog di David Puente)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.