I legislatori della Camera estendono la sezione 215 al prossimo anno, anche se hanno avuto anni per fermare la raccolta eccessiva illegale di dati sensibili degli americani

I legislatori della Camera estendono la sezione 215 al prossimo anno, anche se hanno avuto anni per fermare la raccolta eccessiva illegale di dati sensibili degli americani

Con le agenzie federali a corto di soldi questa settimana, oggi i legislatori della Camera hanno approvato una proposta di legge a breve termine che conteneva una brutta sorpresa. Nascosto alla fine di questa legislazione imperdibile, in una sezione intitolata “Altre questioni”, la lingua sta riautorizzando tre autorità FISA (Foreign Intelligence Surveillance Act) attualmente in scadenza al 15 dicembre 2019. La nuova data di scadenza sarebbe il 15 marzo , 2020.

L'estensione di queste autorità di sorveglianza, anche per tre mesi, è abbastanza grave. Nascondere la lingua nel retro di una fattura di finanziamento imperdibile mostra una mancanza di brevetto per l'importanza di questo problema.

Una delle autorità in scadenza è la Sezione 215 del PATRIOT Act degli Stati Uniti. La sezione 215 è diventata sinonimo del database NSA di miliardi di registrazioni telefoniche, noto come programma Call Detail Records (CDR), ma in realtà ha un ambito ancora più ampio. Oltre ad autorizzare la raccolta in corso di registri telefonici, l'autorità “registri di affari” della Sezione 215 consente al governo di ottenere un ordine segreto dal Foreign Intelligence Surveillance Court (FISC) che richiede a terzi di consegnare qualsiasi registro o altra “cosa tangibile” se ritenuto “Rilevante” per un terrorismo internazionale, controspionaggio o un'indagine di intelligence straniera.

Dal 2006 , EFF ha citato in giudizio i programmi di sorveglianza di massa del governo, inclusa la raccolta di massa di miliardi di registrazioni dei dettagli delle telefonate domestiche statunitensi (che mostrano chi ha chiamato chi e quando). Nel 2013, grazie alle rivelazioni di Snowden , il Congresso e il pubblico sono rimasti scioccati nell'apprendere che il ramo esecutivo si era affidato alla Sezione 215 per condurre questo programma di sorveglianza di massa. Dopo che una corte d'appello federale decretò che l'interpretazione del governo della Sezione 215 era “senza precedenti e ingiustificata”, il Congresso approvò la legge USA FREEDOM del 2015 per modificare la Sezione 215 per fermare la sorveglianza di massa dei registri telefonici degli americani. Invece, la legge ha limitato i registri di raccolta delle chiamate del governo entro ” due salti ” di un “termine di selezione specifico”. Comprendeva anche una data di scadenza per le autorità per costringere il Congresso a rivisitare questi programmi nel 2019.

Tuttavia, nel 2018, l'NSA ha annunciato di aver ricevuto un gran numero di CDR a cui non avrebbe dovuto avere accesso in base alla LIBERTÀ USA, e che queste ” irregolarità tecniche ” sono iniziate nel 2015. Nonostante ciò, l'NSA ha riscontrato un altro incidente di “eccesso di raccolta” proprio mesi dopo. Come rimedio, l'NSA ha cancellato ogni record che aveva raccolto da quando sono iniziate le irregolarità tecniche e ha annunciato che aveva volontariamente interrotto del tutto il programma CDR.

All'inizio di questo autunno, sia in risposta a queste rivelazioni sia perché l'autorità per i programmi sta scadendo, sia la Camera della Magistratura che la Commissione del Senato sulla Magistratura hanno chiamato testimoni dell'NSA, dell'FBI e del DOJ per discutere della Sezione 215. I testimoni hanno detto a entrambi i Comitati che stavano chiedendo il rinnovo dell'autorizzazione legale per il programma CDR – che avevano volontariamente chiuso – perché potrebbe essere utile un giorno. Inoltre, i testimoni hanno confermato che la disposizione 215 “documenti aziendali” può consentire al governo di raccogliere informazioni sensibili, come cartelle cliniche, dati sulla posizione o persino filmati da una telecamera ad anello . Entrambi i comitati apparivano giustamente scettici.

Anche al di fuori delle audizioni, il DOJ, l'FBI e l'NSA sono stati lenti a rispondere alle richieste di informazioni dei rappresentanti e dei senatori interessati. Il senatore Wyden ha inviato una lettera all'ufficio del direttore dell'intelligence nazionale nel luglio 2019 chiedendo informazioni sulla raccolta di informazioni sensibili sulla geolocalizzazione tramite la sezione 215 e ha ricevuto una risposta solo a novembre. Allo stesso modo, a luglio i senatori Leahy e Lee hanno inviato una lettera all'Ufficio del direttore dell'intelligence nazionale e al procuratore generale alla ricerca di ulteriori informazioni sull'accumulo eccessivo di CDR e non hanno ancora ricevuto risposta.

È chiaro che fare affidamento sull'NSA per porre rimedio ai suoi fallimenti nel rispettare la legge approvata dal Congresso è insufficiente e che sono necessarie disperatamente ulteriori misure di supervisione e trasparenza. Il FEP e gli altri sostenitori delle libertà civili erano fiduciosi che il Congresso avrebbe colto questa opportunità tempestiva per attuare una vera riforma e la necessaria trasparenza.

Al contrario, il Congresso ha nascosto un'estensione di queste autorità in una proposta di finanziamento, senza dibattito e senza considerazione delle garanzie significative in materia di privacy e libertà civili da includere. Mentre siamo molto delusi da questa decisione, continueremo a spingere il Congresso a approvare una vera riforma riguardo a questa invasiva autorità di sorveglianza nel marzo 2020.

(Articolo originale: EFF)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.