La comunità dell’intelligence ha impiegato mesi per rispondere a una domanda chiave sulla sezione 215, e non ha ancora alcuna “conclusione legale”

La comunità dell'intelligence ha impiegato mesi per rispondere a una domanda chiave sulla sezione 215, e non ha ancora alcuna

Anche con l'incombente scadenza della Sezione 215 e di altre disposizioni chiave del Patriot Act, ci sono voluti quasi quattro mesi alla comunità dei servizi segreti per rispondere a una lettera scritta dal senatore Ron Wyden (D-Oregon) in cerca di chiarimenti su come la comunità dei servizi segreti interpreta il punto di riferimento Decisione della Corte suprema in Carpenter contro gli Stati Uniti e se sta utilizzando la Sezione 215 per raccogliere i dati sulla posizione degli americani.

Le preoccupazioni di Wyden erano del tutto giustificate. Sappiamo che in passato l'NSA ha utilizzato la Sezione 215 per raccogliere dati sulla posizione dei telefoni cellulari. Ma l'anno scorso a Carpenter , la Corte Suprema ha dichiarato che la polizia ha violato il Quarto Emendamento quando ha raccolto giorni di informazioni sulla localizzazione del sito cellulare su un sospetto di rapina senza un mandato. Nella sua lettera, il senatore Wyden notò che lui e altri senatori avevano ripetutamente chiesto ad altri nel governo quali fossero gli effetti di Carpenter sulla comunità dell'intelligence, ma non avevano ottenuto alcuna risposta. In effetti, EFF, ACLU e altri hanno posto queste stesse domande . “Se il Congresso deve autorizzare nuovamente la Sezione 215 prima che scada a dicembre”, ha scritto Wyden, “deve sapere come questa legge viene interpretata ora, e come potrebbe essere interpretata in futuro”.

Il senatore Wyden inviò quella lettera all'allora direttore della National Intelligence (DNI) Dan Coats il 30 luglio, e poi attese. E ho aspettato. E ho aspettato.

Ora finalmente abbiamo una risposta. Sfortunatamente, non è molto soddisfacente. Nella sua risposta del 14 novembre, l'Assistente DNI Benjamin Fallon scrisse che sebbene DOJ e ODNI non avessero usato la Sezione 215 per raccogliere i dati sulla posizione da quando Carpenter era stato deciso, non avevano “raggiunto una conclusione legale” sul fatto che fossero autorizzati a farlo.

Riconosciamo questa non risposta tardiva per quello che è: un segnale che la comunità dell'intelligence non sta prendendo sul serio i suoi doveri di trasparenza e supervisione. Carpenter potrebbe essere la più importante decisione sulla privacy della Corte Suprema di una generazione e dovrebbe avere un impatto chiaro e immediato su qualsiasi raccolta ingiustificata di dati sulla posizione come parte di indagini penali e attività di intelligence allo stesso modo. E anche se gli avvocati della comunità dell'intelligence leggessero il caso in modo diverso, dovrebbero essere in grado di raggiungere una “conclusione legale” diciotto mesi dopo la sua decisione.

Il Congresso e il pubblico meritano di vedere queste conclusioni legali, soprattutto alla luce dei precedenti dell'NSA nel raggiungere interpretazioni segrete della Sezione 215 che si sbriciolano sotto il controllo dei tribunali. Inoltre, aspettare così tanto tempo solo per rivelare informazioni così insignificanti su come funzionano questi programmi di sorveglianza di vasta portata è inaccettabile. La politica richiede tempo. La legislazione richiede tempo. E lasciare questo tipo di risposte fino all'ultimo minuto mostra quanto poca attenzione la comunità dell'intelligence abbia per la supervisione del Congresso dei loro programmi di sorveglianza invasiva.

Ora, una ri-autorizzazione di 90 giorni della Sezione 215 e di altre disposizioni del Patriot Act è stata inserita in una risoluzione continua per finanziare il governo. Questa tattica sarà senza dubbio propagandata come una necessità a causa del breve periodo prima del tramonto del 15 dicembre. Il governo potrebbe non sentire il pizzico, ovviamente, se lo prendesse più sul serio e si impegnasse anche nella trasparenza più elementare.

Ora che abbiamo la scarsa risposta di ODNI alla domanda del senatore Wyden, è ancora più importante che il Congresso approvi la sezione 215 della normativa che include chiarimenti sul fatto che la legge non può essere utilizzata per raccogliere informazioni sulla posizione. In parole povere, il Congresso e la comunità dell'intelligence non possono rimandare i conti con la sezione 215 a tempo indeterminato. Il FEP e altri hanno spinto per importanti riforme della legge, inclusa la codifica dell'effetto di Carpenter , e combatteremo duramente con l'avvicinarsi della nuova data del tramonto.

(Articolo originale: EFF)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.