Giornata mondiale dell’alimentazione

Oggi, 16 ottobre, la giornata mondiale dell'alimentazione è celebrata in tutto il mondo. Ciò che viene fatto non è abbastanza, i numeri ci ricordano l'immenso divario tra chi ha fame e chi spreca e butta via il cibo.

La fame nel mondo è di nuovo in aumento. Oggi oltre 820 milioni di persone soffrono di malnutrizione cronica. 672 milioni soffrono di obesità e oltre 1,3 miliardi sono in sovrappeso.

Guerre, eventi meteorologici estremi legati ai cambiamenti climatici, crisi economiche e livelli in rapido aumento di sovrappeso e obesità stanno invertendo la tendenza dei progressi compiuti nella lotta contro la fame e la malnutrizione.

È giunto il momento di tornare al lavoro. Il mondo può raggiungere l'obiettivo della Fame Zero se uniamo le forze tra paesi, continenti, settori e professioni per perseguirlo attivamente.

Il 70% delle popolazioni povere del mondo vive in aree rurali, dove la sopravvivenza è legata all'agricoltura, alla pesca e alla silvicoltura. Per questo motivo, Fame Zero richiede la trasformazione dell'economia rurale.

I governi devono creare maggiori investimenti in agricoltura dal settore privato, promuovendo programmi di protezione sociale per i più deboli e collegando i produttori alimentari alle aree urbane.

I piccoli agricoltori devono adottare nuovi metodi di agricoltura sostenibile per aumentare la produttività e il reddito. Garantire la resilienza delle comunità rurali richiede un approccio ecologico che sfrutti il ​​potere dell'innovazione tecnologica e crei opportunità di lavoro stabili e gratificanti.

Tuttavia, l'occupazione e la crescita economica non sono sufficienti, specialmente per le persone esposte alla guerra e alla tribolazione.

Possiamo cambiare lo stato delle cose. Basta volerlo.

(Fonte: Articolo originale sul Blog di Beppe Grillo)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.