Lidl estrae i cartoni dai pacchetti di cereali zuccherati

Il supermercato tedesco Lidl ha annunciato che rimuoverà i personaggi dei cartoni animati dalle scatole di cereali zuccherate, vendute nel Regno Unito, per affrontare l'obesità infantile.

Saranno interessati nove prodotti a marchio Lidl: Coco Pops, Cookie Crisp, Cheerios e Crunchy Nut Cornflakes.

Coccodrilli animati, api, tigri e scimmie segnati sulle scatole verranno rimossi in primavera. La mossa arriva tra le crescenti pressioni dei ministri del Regno Unito che hanno minacciato di vietare i prodotti che utilizzano imballaggi adatti ai bambini per incoraggiare il “potere dannoso” dello zucchero.

L'uso di cartoni animati su alimenti ricchi di zuccheri incoraggia i bambini a chiedere costantemente ai genitori di acquistarli. Tuttavia, arcobaleni e colori brillanti rimarranno sulla confezione.

I cereali per la colazione sono stati identificati come “inaccettabili” per la quantità di zucchero presente e numerosi sondaggi hanno rilevato che i prodotti con il marchio proprio, in questo caso Lidl, sono i peggiori trasgressori.

L'estate scorsa, un sondaggio pubblicato da una coalizione di gruppi sanitari ha scoperto che metà del cibo e delle bevande con personaggi dei cartoni animati popolari come Peppa Pig e Paw Patrol sulla loro confezione erano ricchi di grassi, grassi saturi, zucchero e sale. .

Lidl's Crownfield's Crownfield Choco Rice contiene 16 g di zucchero in una minuscola porzione da 30 g – nemmeno un terzo di una ciotola!

Una porzione da 60 g, che è una porzione più realistica, contiene 32 g di zucchero, più di tre ciambelle Krispy Kreme glassate.

Crownfield Choco Shells, una versione economica delle Coco Rocks di Kellogg, contiene 18 g di zucchero in una porzione da 50 g.

Di cereali zuccherati hanno solo zucchero … Con questo nuovo regolamento, almeno i bambini / i genitori saranno meno attratti dall'acquisto. Quando in italia?

(Fonte: Articolo originale sul Blog di Beppe Grillo)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.