L’Italia senza supermercato: ecco la mappa

di Elena Tioli – Oggi è la Giornata mondiale dell'alimentazione. Tutto viene da qui. Dal nostro piatto La nostra salute e l'ambiente in cui viviamo dipende da cosa ci mettiamo dentro . Il nostro dentro e il nostro fuori. Il nostro futuro e quello del Pianeta dipendono dal cibo che scegliamo .

Un alimento sano, stagionale e biologico ti consente di vivere meglio, di rimanere in forma e di prevenire numerose malattie (secondo lo IARC almeno 3 tumori su 10 sono nati al tavolo!). Allo stesso tempo, una filiera corta, locale ed etica consente di risparmiare moltissime risorse, riduce il nostro impatto ecologico, limita gli sprechi e le disuguaglianze.
Per questo motivo oggi abbiamo deciso di pubblicare il
NUOVA MAPPA DI VIVERE SENZA SUPERMERCATO.

Perché pensiamo che con le nostre spese possiamo davvero fare la differenza. Per noi e per tutti. Nacque così la nostra mappa del consumo critico, locale e solidale: una mappa di piccola distribuzione disorganizzata.

D'ora in poi, tutti saranno in grado di inserire e gestire le proprie realtà in modo indipendente. La ricerca delle varie attività sarà ancora più semplice e immediata e la piattaforma sarà un luogo virtuale di incontro reale tra produttori responsabili e consumatori consapevoli, sempre più numerosi ed entusiasti.
Non troverai marchi e certificazioni. Ma storie, volti e relazioni. Troverai Simone, Annalisa, Federica, Claudia, Arduino, Massimo … Tanti posti in cui le buone pratiche sono già pratiche. Luoghi in cui viene prodotto buon cibo per tutti prima di produrre denaro e dove la terra , i lavoratori e i consumatori sono sempre rispettati.
Negozi che vendono all'ingrosso, aziende agricole e sociali, mercati, negozi e negozi di quartiere, gruppi di acquisto di solidarietà. Chi rende organico il biologico, anche se non certificato. Le persone che confezionano preferiscono sfusi, casse o sacchetti di tela. Chi premia la stagionalità e i prodotti locali. Tutti coloro che hanno detto di no ai grandi rivenditori, a costo, alle assunzioni illegali , alle dinamiche di mercato che strangolano i bambini a beneficio dei grandi.
Questa mappa vorrebbe essere questa e molto altro! Vorrebbe diventare una comunità basata su valori condivisi e comuni. Anche per questo motivo non ci saranno controller e controlli. Confidiamo in coloro che entrano in un'azienda, in un gruppo, in un negozio … perché pensiamo che sia normale per tutti assumersi le proprie responsabilità e che è bello costruire insieme qualcosa di utile. Ovviamente questo è un esperimento per creare ponti, incontri e confronti. Uno strumento per semplificare la vita a chi ha deciso di acquistare con consapevolezza, a chi vuole sostenere un'economia virtuosa, a chi vuole provare a vivere meglio e a chi, oltre al guadagno personale, pensa al bene comune .
Vogliamo dare voce a tutte quelle realtà produttive e commerciali che molto probabilmente non possono permettersi una grande pubblicità ma che, per quello che fanno, meritano tutto il nostro sostegno.

L'Italia è il paese in cui le imprese familiari e i piccoli agricoltori continuano a guidare l'economia. Sono i custodi della nostra terra, dei suoi frutti e del nostro futuro. Supportarli è una scelta quotidiana e molto semplice: decidi a chi dare i nostri soldi ogni volta che mettiamo il nostro portafoglio.

Quando paghiamo qualcuno, è come se gli dessimo una pacca sulla spalla e dicessimo: “Bravo! Mi piace quello che fai!”

Dovremmo pensarci quando mettiamo qualcosa nel nostro carrello. Chi stiamo dando quella pacca sulla spalla?
 
Cambiare cibo, cambiare il modo in cui siamo consumatori non è un primo passo. È l'unico passo per cambiare davvero le cose.
L'AUTORE

Elena Tioli, nata nel 1982, nata a Mirandola (Mo), romana per adozione. Dopo molti anni trascorsi in redazioni televisive, ora si occupa dell'ufficio stampa e della comunicazione occupandosi soprattutto di questioni legate alla politica, alla decrescita e all'ambiente. Libero professionista per scelta, collabora con diverse realtà ecologiche e solidali. È appassionato di nutrizione consapevole e stili di vita sostenibili. È autrice del blog www.vivicomemangi.it e www.viveresenzasupermercato.it . Nel febbraio 2017 ha pubblicato il libro Living Without Supermarket (ed. Terra Nuova) in cui racconta la sua avventura al di fuori della grande distribuzione. https://www.macrolibrarsi.it/libri/__vivere-senza-supermercato-libro.php?pn=5330

(Fonte: Articolo originale sul Blog di Beppe Grillo)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.