Coronavirus. I cinesi non vanno al lavoro per paura di entrare nel suo negozio

Val Vibrione – “È stata chiusa domenica e abbiamo immediatamente informato le autorità”. Così parenti e amici, ancora scossi, hanno commentato la scoperta di Li Wang Zhang, un imprenditore cinese nel settore della ristorazione che non era stato nel suo posto di lavoro per 12 ore, in seguito trovato barricato nella sua casa a tarda notte.

“Volevo andare al piano di sotto per mettere il cartello” CHIUSO “, ma ero terrorizzato anche dall'idea di mettere la punta della maschera fuori casa, figuriamoci in un ristorante cinese! Poi, a pensarci, mi sono ricordato che c'era solo il cartello con 'APERTO' ”. Queste sarebbero state le prime parole pronunciate dalla donna dopo che la polizia ha fatto irruzione nell'appartamento e è riuscito a spegnere la TV che era stata sintonizzata sulla rete 4 la sera prima e poi a rassicurarla.

Li Wang Zhang, arrivato in Val Vibrione dalla regione cinese di Novaxjang, conosce bene le procedure di quarantena durante i casi di epidemie in patria ma all'imprenditore cinese, tuttavia, nessuno alla Camera di Commercio ha illustrato i vantaggi dell'IVA italiana numero , probabilmente a causa dell'evidente divario linguistico, e di conseguenza ha ignorato la sua potenza antibiotica e quindi non sapeva di essere immune da qualsiasi malattia stagionale fino alle guerre batteriologiche di terza generazione.

Li Wang Zhang ora sta meglio e dovrebbe riaprire tra 20 minuti. Ma convinta dalla bontà di un volantino, ha scelto per sicurezza di ordinare solo prodotti italiani d'ora in poi, rivisitando il suo menu nella sua interezza: ravioli al vapore preparati con vera pasta sfoglia emiliana, pollo con funghi e topinambur al posto del bambù, e friarielli invece di alghe.

Vittorio Lattanzi

Fonte: Articolo originale su Lercio

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.