L'intelligenza artificiale crea ritratti di persone che non esistono e sono inquietanti

Chi ha detto che i robot non possono essere creativi? l'intelligenza artificiale (AI) non è più materia di film di fantascienza e ora questa tecnologia sta attingendo al mondo dell'arte. In un nuovo documento pubblicato dai ricercatori di NVIDIA, hanno pubblicato ritratti completamente generati dall'intelligenza artificiale (GAN) ma con una svolta – nessuna delle persone nelle immagini esiste realmente.

Crediti immagine: Tero Karras, Samuli Laine, Timo Aila

Secondo The Verge GAN è stato introdotto nel 2014. I ritratti erano allora semilavorati, granulosi e in bianco e nero. Salta in avanti verso i ritratti di oggi e la somiglianza con una persona reale è così precisa che la maggior parte delle persone non può dire la differenza.

Gli attuali ricercatori sono stati in grado di utilizzare la loro intelligenza artificiale per copiare gli "stili" di varie fonti del viso e creare miscele di questi originali per creare "persone" completamente nuove. Ci sono volute 8 settimane per i ricercatori per addestrare l'intelligenza artificiale, utilizzando potenti GPU.

Volti generati da "Un'architettura di generatore basata su stile per GAN"

Ma questa tecnologia rivoluzionaria non si ferma ai volti, nel 2014 il 75% delle foto del catalogo di IKEA sono state generate al computer. Proprio come con qualsiasi progresso tecnologico ci potrebbero essere ripercussioni negative. Con la capacità di creare volti, mobili, automobili e beni immobili, mette in discussione il futuro per i fotografi di stock e il posto dove si troveranno in questo nuovo mondo digitalizzato.

"Questi set di dati sono stati formati utilizzando l'impostazione per la durata di 70 milioni di immagini per" camera da letto "e" gatti "e 46 milioni per" macchine ""

Guarda come l'intelligenza artificiale è progredita in questo video di 6 minuti

(Fonte: Bored Panda)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.