Secondo un 80 Y.O. Test di psicologia, la scelta del più spaventoso di questi 8 ritratti può rivelare i tratti della tua personalità nascosta

Nel ventesimo secolo, lo psichiatra ungherese Léopold Szondi sviluppò un test che aveva lo scopo di rivelare i pensieri, i desideri e gli impulsi inconsci di una persona. Lo psichiatra credeva che le persone fossero attratte da coloro che erano simili a loro. Quindi, ha creato un test proiettivo della personalità che è stato chiamato il test di Szondi. Il test prevedeva di mostrare all'esaminato una serie di colpi alla testa di persone che soffrivano di vari disturbi mentali. All'esaminato è stato quindi chiesto di scegliere le due foto più attraenti e le due più ripugnanti di tutte. La scelta è stata quindi analizzata e potrebbe presumibilmente fornire informazioni su parti della personalità dell'esaminato di cui erano soddisfatti e insoddisfatti. All'epoca, il test includeva 6 fotografie di ciascuno degli otto gruppi principali, per un totale di 48 foto.

Maggiori informazioni: Facebook

Crediti immagine: sciencemuseum.org.uk

Tuttavia, il test è stato successivamente respinto, con altri psicologi che affermano che l'aspetto fisico di un individuo non può essere un buon significante della loro salute mentale. Nonostante non sia comunemente usato oggi, il test infastidisce ancora le menti delle persone. Di recente, dopo che un utente di Facebook di nome Junji Noe ha pubblicato una versione abbreviata del test, è diventato rapidamente virale, con migliaia di persone che hanno mostrato la loro curiosità per i loro tratti di personalità nascosti.
Mentre il test può innegabilmente dare alcuni risultati interessanti, si consiglia di non prenderlo al valore nominale, poiché il test stesso manca di basi scientifiche.

(Fonte: Bored Panda)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.