Subacqueo convince Baby Polpo a rinunciare al suo bicchiere di plastica in cambio di una conchiglia

Non passa giorno senza una notizia su come i rifiuti si fanno strada nei nostri bellissimi oceani. Con ciascuna di queste storie, tuttavia, sempre più sforzi sono dedicati a invertire la tendenza all'inquinamento delle acque.

Oggi, gli ambientalisti stimano che il conteggio dei rifiuti sia in trilioni, pari a oltre 260.000 tonnellate di rifiuti di plastica che vagano da soli negli oceani. Non solo i diversi tipi di plastica e vernice inquinano le acque stesse, ma sono anche pericolosi per la vita oceanica che ingoia o rimane intrappolata in esse.

Questa è, tuttavia, una storia di benessere che serve da esempio (e da promemoria!) Di come dovremmo prenderci cura della nostra vita oceanica. È emerso un video che mostra come i sommozzatori di Lembeh, in Indonesia, stiano convincendo un polipo venato a cambiare casa, da un bicchiere di plastica trasparente a un paio di conchiglie.

Pall Sigurdsson e altri sommozzatori sono inciampati su un polipo in un bicchiere di plastica

Crediti immagine: Pall Sigurdsson

Crediti immagine: Pall Sigurdsson

Panda annoiato si è messo in contatto con uno dei subacquei, Pall Sigurdsson. Sigurdsson è un ingegnere e appassionato di immersioni dall'Islanda che ama filmare animali che incontra durante le sue avventure subacquee.

Quando gli è stato chiesto del suo incontro con il piccolo polpo, ha spiegato: “Questa è stata la nostra terza immersione quel giorno, e tutti stavamo iniziando a sentirci un po 'stanchi. Il mio compagno di immersione mi ha inviato un segnale a mano che indicava che aveva trovato un polipo e mi ha chiesto di venire in aiuto. "

Crediti immagine: Pall Sigurdsson

La squadra era così dedita ad aiutare il polpo che quasi rimasero senza aria

Crediti immagine: Pall Sigurdsson

“Non sono estraneo a vedere i polpi che costruiscono case dalla spazzatura. Sono animali intelligenti e usano il loro ambiente a loro vantaggio e la spazzatura è una parte permanente del loro ambiente ora ”, ha continuato Sigurdsson. "Tuttavia, il polpo con i suoi morbidi tentacoli non sapeva che questa tazza non offre praticamente alcuna protezione, e in un ambiente competitivo come l'oceano, questa tazza era una condanna a morte garantita."

Sigurdsson e altri subacquei erano così impegnati ad aiutare questo piccolo polpo venato che trascorsero l'intera immersione e gran parte del loro ossigeno per la causa. Alla fine, riuscirono a convincere il nuovo amico a cambiare "bene immobile".

Crediti immagine: Pall Sigurdsson

Offrirono un numero di conchiglie fino a quando il polpo venato alla fine ne scelse uno

Crediti immagine: Pall Sigurdsson

I polpi venati nascono con l'istinto di proteggersi scavando alla ricerca di cocco o conchiglie per creare una casa mobile. Quindi, a volte sono chiamati polpi al cocco.

Tuttavia, in assenza di materiali naturali, vanno anche per tutto ciò che hanno trovato sul fondo dell'oceano, come bicchieri di plastica vuoti o contenitori.

Questo non solo significa che il polpo è vulnerabile ai predatori a causa della plastica trasparente, ma significa anche che i predatori mangerebbero il polpo insieme alla plastica.

Il predatore probabilmente morirebbe o si indebolirebbe fino a un punto in cui un predatore più grande potrebbe insinuarsi per una facile uccisione, continuando il ciclo dell'inquinamento da plastica.

Crediti immagine: Pall Sigurdsson

Crediti immagine: Pall Sigurdsson

Abbiamo chiesto a Sigurdsson se la spazzatura è un evento comune nella sua esperienza di immersione. “Ci sono giorni buoni e giorni brutti a seconda delle correnti oceaniche. Alcuni giorni vedi così tanta spazzatura che è quasi impossibile filmare le creature del mare senza includere anche la spazzatura ".

“Faccio del mio meglio per far vedere la gente all'oceano quando sembra migliore. Una volta vidi una famiglia di anemoni che viveva accanto a una batteria corrosa. È stato straziante, "sospirò Sigurdsson.

L'adorabile polipo ha quasi dimenticato l'altra metà del guscio

Crediti immagine: Pall Sigurdsson

Crediti immagine: Pall Sigurdsson

La plastica è il principale inquinante negli oceani e tutti hanno il potenziale per rendere gli oceani un posto migliore in cui vivere per tutti. Sigurdsson ha spiegato questo dicendo "La maggior parte dei lavandini della spazzatura (compresa la plastica). Molte persone parlano solo delle parti che possono vedere. La parte che galleggia, ma che sta solo graffiando la superficie del problema. Le cannucce di plastica sono una parte minuscola del problema. "

Ecco la clip completa di Sigurdsson e del suo team che persuadono il polpo a cambiare "immobiliare"

Crediti immagine: Pall Sigurdsson

Ecco come le persone di Internet hanno reagito a questo video piacevole

(Fonte: Bored Panda)

Commenta su Facebook

Babel Fish

Con l'ausilio di un Pesce di Babele, Babel Fish traduce in italiano articoli da noti blog intergalattici e - giammai soddisfatto - traduce dall'italiano al Vogon e poi di nuovo dal Vogon all'italiano articoli da noti blog italiani. I risultati delle lavoro di Babel Fish sono pubblicati su questo blog.